QUERCUS COCCINEA

Quercus coccinea

 è un albero caducifoglio di media grandezza (fino a 20 m), originario della parte centro-orientale dell'America settentrionale e spontaneizzata in tutto il Nordamerica. In Europa è stata introdotta alla fine del XVII° secolo dapprima solo per abbellire parchi e giardini, trovando in seguito impiego anche come specie forestale, per la sua facilità di adattamento ed il veloce sviluppo, dando soddisfacenti risultati per il rendimento in legname, molto duro, ricco di tannino e resistente. 
È una specie rustica, resistente al freddo, a crescita lenta, che può essere coltivata con successo nella zona del castagno e del faggio, tra i 500 ed i 1200 m di altitudine.
Viene spesso impiegata come ornamentale nei giardini sia per la forma delle foglie, profondamente incise, sia per la splendida colorazione fiammeggiante che queste assumono in autunno prima di cadere. Non tollera però i terreni troppo calcarei.

La quercia scarlatta è molto simile alla quercia rossa ed alla quercia di palude, con le quali è spesso confusa. È un albero spogliante, col fusto abbastanza esile e la chioma di forma dapprima piramidale, poi globosa in età adulta, dall'aspetto disordinato. Il tronco diritto tende ad allargarsi negli esemplari più vecchi. I giovani ramuli sono rosso-aranciati e glabri. 
L’apparato radicale è solido e profondo, in grado di consolidare anche i terreni più instabili.
È una specie che soffre i climi troppo caldi ed asciutti, prediligendo quelli dove le estati sono fresche e gli inverni piovosi, con almeno 700-800 mm all'anno. Vegeta prevalentemente su suoli sciolti e rocciosi, derivati da rocce acide (graniti, trachiti, scisti granitici), faticando a crescere in quelli calcarei.
Esige posizioni soleggiate e trova impiego ornamentale come albero da ombra in parchi, campi da golf e grandi giardini, nonchè come specie da alberatura stradale, a condizione che vi sia sufficiente spazio per lo sviluppo della chioma, abbastanza allargata.La corteccia è dapprima grigia e liscia, poi col passare del tempo diviene brunastra, rugosa e fessurata longitudinalmente, di colore rosso-arancio in fondo alle fessure 

Le foglie sono caduche, semplici, ad inserzione alterna, glabre ed opache, di colore verde intenso sopra e più chiaro sotto, di forma obovata, piuttosto grandi (fino a 30 cm), con un picciolo di 3-6 cm. Il margine è profondamente lobato, con 3-4 lobi spigolosi e  dentato-aristati spesso diversi tra loro, che arrivano oltre la metà del lembo, fin quasi alla nervatura mediana, con grandi seni a forma di C. Le nervature sono molto sporgenti e pronunciate, a volte dotate di piccolissimi ciuffi di peli. In autunno il fogliame assume una colorazione scarlatta, che compare ramo dopo ramo e non contemporaneamente in tutta la chioma come nella quercia rossa

Le infiorescenze maschili sono lunghi amenti penduli, poco appariscenti, di colore giallo-verdognolo. 
I fiori femminili, singoli o a coppie, di colore bianco-verdastro, sono portati da un cortissimo peduncolo..

I frutti sono ghiande ovoidali, lunghe fino a2,5 cm, dapprima verdi poi brunastre a maturazione

La quercia scarlatta si è diffusa come pianta ornamentale per il suo maestoso portamento e per i colori vivaci e pittoreschi che la chioma assume nel periodo autunnale. Non tollera molto l'ombra e la vicinanza di altre piante, preferendo luoghi aperti dove potersi espandere liberamente.
Nei terreni calcarei possono insorgere fenomeni di clorosi.
Come tutte le querce, anche la quercia scarlatta può essere soggetta a marciumi radicali e carie del legno. Frequenti possono essere anche attacchi di afidi, cerambice e processionaria. presenta invece una discreta resistenza al mal bianco.

 Negli ultimi trent'anni anche le querce scarlatte sono state interessate da una grave sindrome nota come deperimento delle querce ('Oak Decline' o 'Oak Puzzle Disease'), diffusasi nell’intero areale italiano delle querce ed in quello di numerosi Paesi europei ed extraeuropei.

 

 

 


QUERCUS COCCINEA SPLENDENS

Codice prodotto: CLT 9,5 H. 100-170 CM
Categoria: QUERCUS COCCINEA

47,30 IVA inclusa

QUERCUS COCCINEA SPLENDENS

Una delle querce più ricercate , un albero di medie dimensioni che può raggiungere un’altezza di 15 metri con una chioma ovalizzata in giovane età e arrotondata con la maturità che può raggiungere una dimensione di 8 metri di larghezza.

Una pianta abbastanza veloce nella crescita molto meno impegnativa delle quercus rubra perché si adatta molto bene alla maggior parte dei terreni tra cui quelli molto umidi .

Una pianta che con le sue foglie verdi d’estate dona un’accattivante frescura , mentre in autunno i suoi incandescenti  colori scarlatto scaldano il cuore .

Prestare attenzione durante la fase d’impianto a mantenere una distanza minima di 5 metri da marciapiedi o strade perché le loro radici potrebbero causare problemi in futuro.

 


Quercus coccinea splendens campanile

Codice prodotto: VASO DIAM. 30 H. 100-200 GJ
Categoria: QUERCUS COCCINEA

96,80 IVA inclusa

Quercus coccinea splendens campanile (Scarlet Oak)

Un bel albero fastigiata, Quercus coccigea splendens campanile è adatto per viali , grandi e piccoli parchi , giardini.

Una selezione italiana :

Report from the Oak ICRA checklist

 

Full Name: - Quercus coccinea 'Campanile'

 

Quercus coccinea 'Campanile' Provisionally accepted

Infrageneric Classification

Subgenus Quercus, section Lobatae (the red oaks)

Etymology

Named for the famousBellTowerof the Cathedral in Piazza Duomo,Pistoia

Nomenclature Note

Name not known to have been published. A fastigiate form selected from a batch of seedlings from Q coccinea ‘Splendens’ by Danilo Bonacchi, nurseryman fromPistoia,Italy c.1990.

Synonyms in this Database

Quercus coccinea 'Splendens Fastigiata' Hort. nom. non ratum

 

 


QUERCUS COCCINEA “RED DWARF”

Codice prodotto: VASO DIAM. 30 H. 50-100 GJ
Categoria: QUERCUS COCCINEA

96,80 IVA inclusa

QUERCUS COCCINEA “RED DWARF”

 Un alberello o un cespuglio che si ottiene da innesto, con internodi molto ravvicinati, foglie lucide lunghe fino a20 cm.

Non tollera terreni calcarei.