PITTOSPORUM

PITTOSPORUM

PITTOSPORUM
ovvero
PITTOSPORO

Il Pittosporum (o Pittosporo) è una pianta originaria dell'Asia, soprattutto della Cina e del Giappone, dell'Australia ed anche dell'Africa ma è molto diffusa ci sono circa 150 specie di Pittosporum  ed utilizzata, soprattutto come siepi e bordure, in tutto il mondo.                                                                                              

 

CLASSIFICAZIONE BOTANICA

Famiglia: Pittosporaceae
Genere: Pittosporum

CARATTERISTICHE GENERALI

Il Pittosporo (come comunemente viene chiamata), appartiene al genere Pittosporum ed alla famiglia delle Pittosporaceae Sono piante originarie dell'Asia (soprattutto Cina e Giappone), dell'Australia ed anche dell'Africa ma sono molto diffuse ed utilizzate, soprattutto come siepi e bordure, in tutto il mondo.

Sono piante sempreverdi, molto rustiche, a portamento arbustivo ed arboreo, con la chioma compatta  e abbastanza cespugliosa.

Le foglie sono coriacee, ovali o lanceolate, alterne, lucide, di un bel colore verde scuro nella pagina superiore che diventa più chiaro nella pagina inferiore con screziature più o meno evidenti a seconda della varietà, con nervatura centrale incisa.

I fiori possono essere bianco crema, giallastri, rossastri, marroncini quasi neri a seconda della specie e della varietà disposti singolarmente o riuniti in infiorescenze terminali. Nella maggior parte delle specie sono profumati emanando un gradevole profumo che in alcune specie ricorda i fiori d'arancio. La fioritura del Pittosporo inizia nella tarda primavera e dura parecchie settimane. Sono specie ad impollinazione entomofila.

Il frutto è una capsula che matura a partire dal mese di agosto e produce numerosi semi che rimangono immersi in una sostanza gommosa-resinosa della quale si ricoprono.

 

Mostra le altre sottocategorie

 


PITTOSPORUM TENUIFOLIUM SILVER QUEEN

Codice prodotto: CLT 3 (VASO 17-18 CM) h. 50-60 CM

10,00 IVA inclusa

PITTOSPORUM TENUIFOLIUM SILVER QUEEN

Fiori:

Piccoli: giallo chiaro, bianco o porpora in primavera

Foglie:

Variegate bianco crema-verde, ovali o oblunghe o lanceolate, ricurve ai bordi o ondulate

Dimensioni:

Raggiunge facilmente i tre metri di altezza

Esposizione:

Sole e riparata dai venti freddi

Terreno:

Fertili o poveri, molto ben drenati, anche sassosi o sabbiosi

Irrigazione:

In estate o durante periodi siccitosi

Temperature:

Evitare il freddo eccessivo, d'inverno non scendere sotto gli -4 °C

Potatura:

Necessaria per mantenere la forma desiderata