I PIU' VENDUTI

 


PHOTINIA X FRASERI RED ROBIN SUPER TALEE

Codice prodotto: € 100,00 PACK 100 PZ SUPER TALEE H.25-33 CM
Categoria: PHOTINIA

1,10 IVA inclusa

 

La photinia - Photinia x fraseri RED ROBIN

ATTENZIONE : subito dopo l'arrivo per questo tipo di pianta

 

                     ( estremamente garantita ) si consigla di impiantarla

 

                     o quantomeno di invasarla e , comunque di irrigarla.

Le generalità

La photinia è un arbusto facente parte della famiglia delle rosaceae . Originaria dell'Asia può raggiungere al massimo i cinque metri d'altezza . Le foglie sono piccole ed alterne , cuoiose che tendono , nel periodo autunnale , a colorarsi di rosso . La fioritura avviene solitamente in primavera . I fiori non sono particolarmente appariscenti essendo particolarmente piccoli . Essi sono formati a corimbo di colore bianco con cinque sepali .

La photinia è molto apprezzata per uso ornamentale per la costruzione delle siepi .

Esposizione e clima

La photinia preferisce decisamente esposizioni pienamente soleggiate anche se non disdegna troppo le zone semiombreggiate . Bisogna fare molta attenzione a trovare zone ben riparate dai freddi .

La photinia si trova pienamente a suo agio nei climi temperati anche se comunque non disdegna i freddi . Bisogna tener conto che non possono tollerare temperature inferiori ai dieci gradi sotto lo zero .
Il terreno

La photinia si adatta senza grossissimi problemi a qualsiasi terreno le venga proposto . L'unica caratteristica alla quale non può rinunciare è il drenaggio . Il substrato dovrebbe , infatti , essere molto ben drenato . Estremamente consigliabile è evitare assolutamente i terreni molto calcarei, su cui si può manifestare la clorosi

L'annaffiatura non è particolarmente importante . Questa pianta riesce senza eccessivi problemi a vivere con poca acqua . Fare cura , durante il periodo estivo , ad annaffiare l'arbusto più frequentemente facendo attenzione a non creare pericolosissimi ristagni idrici .

La concimazione

Durante la fase vegetativa bisognerà fertilizzare opportunamente il terreno con dello stallatico ben maturo .

Durante il periodo estivo si possono fare degli interventi mediante dei concimi organici in modo tale che il rapporto degli elementi nutritivi sia sempre e comunque abbondantemente in vantagio l'azoto in modo tale da stimolare una più massiccia crescita vegetativa ed una massiccio sviluppo floreale . Se la pianta , invece , è stata piantata in un contenitore bisognerà modulare diversamente gli interventi adattandoli alla necessità . Consigliabile è sicuramente l'uso di concime a rilascio lento senza esagerare . Il concime dovrà essere composto di azoto e potassio . La concimazione dovrà essere effettuata non dopo la fine dell'estate .

Per procedere alla messa a dimora bisognerà effettuare delle lavorazioni fino a trenta centimetri di profondità mediante arature e fresature in modo da interrare sufficientemente del concime organico. La composizione ideale del terreno dovrebbe essere un miscuglio di torba con terra e la pietra pomice . Il ph del terreno della photinia deve essere assolutamente neutro , punto abbastanza importante .

Le specie

Le varietà di photinia più diffuse in assoluto sono tre :

Birmingham: Le foglie del Birmingham sono di uun tipico colore rosso rameato risultando molto decorative .

Red Robin: La red robin ha foglie che tendono ad essere verde intenso , lucide , i germogli sono rosso vivo ed i fiori bianchi . Questa specie è un clone neozelandese

Robusta: La robusta è anch'essa un clone . Risulta essere molto apprezzata in quanto è a accrescimento. Nello specifico le foglie risultano spesse, molto resistenti, i germogli di color rosso rameato . Risulta essere particolarmente rustica.

 

 


PHOTINIA X FRASERI RED ROBIN SUPER TALEE

Codice prodotto: € 10,00 PACK 10 PZ SUPER TALEE H.25-33 CM
Categoria: PHOTINIA

1,10 IVA inclusa

 

La photinia - Photinia x fraseri RED ROBIN

ATTENZIONE : subito dopo l'arrivo per questo tipo di pianta

 

                     ( estremamente garantita ) si consigla di impiantarla

 

                     o quantomeno di invasarla e , comunque di irrigarla.

Le generalità

La photinia è un arbusto facente parte della famiglia delle rosaceae . Originaria dell'Asia può raggiungere al massimo i cinque metri d'altezza . Le foglie sono piccole ed alterne , cuoiose che tendono , nel periodo autunnale , a colorarsi di rosso . La fioritura avviene solitamente in primavera . I fiori non sono particolarmente appariscenti essendo particolarmente piccoli . Essi sono formati a corimbo di colore bianco con cinque sepali .

La photinia è molto apprezzata per uso ornamentale per la costruzione delle siepi .

Esposizione e clima

La photinia preferisce decisamente esposizioni pienamente soleggiate anche se non disdegna troppo le zone semiombreggiate . Bisogna fare molta attenzione a trovare zone ben riparate dai freddi .

La photinia si trova pienamente a suo agio nei climi temperati anche se comunque non disdegna i freddi . Bisogna tener conto che non possono tollerare temperature inferiori ai dieci gradi sotto lo zero .
Il terreno

La photinia si adatta senza grossissimi problemi a qualsiasi terreno le venga proposto . L'unica caratteristica alla quale non può rinunciare è il drenaggio . Il substrato dovrebbe , infatti , essere molto ben drenato . Estremamente consigliabile è evitare assolutamente i terreni molto calcarei, su cui si può manifestare la clorosi

L'annaffiatura non è particolarmente importante . Questa pianta riesce senza eccessivi problemi a vivere con poca acqua . Fare cura , durante il periodo estivo , ad annaffiare l'arbusto più frequentemente facendo attenzione a non creare pericolosissimi ristagni idrici .

La concimazione

Durante la fase vegetativa bisognerà fertilizzare opportunamente il terreno con dello stallatico ben maturo .

Durante il periodo estivo si possono fare degli interventi mediante dei concimi organici in modo tale che il rapporto degli elementi nutritivi sia sempre e comunque abbondantemente in vantagio l'azoto in modo tale da stimolare una più massiccia crescita vegetativa ed una massiccio sviluppo floreale . Se la pianta , invece , è stata piantata in un contenitore bisognerà modulare diversamente gli interventi adattandoli alla necessità . Consigliabile è sicuramente l'uso di concime a rilascio lento senza esagerare . Il concime dovrà essere composto di azoto e potassio . La concimazione dovrà essere effettuata non dopo la fine dell'estate .

Per procedere alla messa a dimora bisognerà effettuare delle lavorazioni fino a trenta centimetri di profondità mediante arature e fresature in modo da interrare sufficientemente del concime organico. La composizione ideale del terreno dovrebbe essere un miscuglio di torba con terra e la pietra pomice . Il ph del terreno della photinia deve essere assolutamente neutro , punto abbastanza importante .

Le specie

Le varietà di photinia più diffuse in assoluto sono tre :

Birmingham: Le foglie del Birmingham sono di uun tipico colore rosso rameato risultando molto decorative .

Red Robin: La red robin ha foglie che tendono ad essere verde intenso , lucide , i germogli sono rosso vivo ed i fiori bianchi . Questa specie è un clone neozelandese

Robusta: La robusta è anch'essa un clone . Risulta essere molto apprezzata in quanto è a accrescimento. Nello specifico le foglie risultano spesse, molto resistenti, i germogli di color rosso rameato . Risulta essere particolarmente rustica.

 

 


PICEA PUNGENS 'EDITH'

Codice prodotto: CLT 9,5 H. 40-50 CM
Categoria: PICEA PUNGENS

35,00 IVA inclusa

PICEA PUNGENS 'EDITH'

Il nome olandese è Blue Spruce .

Una conifera nana di color blù-grigio che raggiunge un’altezza massima di 175-200 cm .

Adattabile a molti tipi di terreno tollera temperature sino a -35 gradi e può esser impiantata sia al sole che alla mezz’ombra .

 


Ginkgo biloba Princeton Sentry

Codice prodotto: VASO DIAM. 30 H. 130-160 GJ
Categoria: GINKGO BILOBA

96,80 IVA inclusa

Ginkgo biloba 'PNI2720' Princeton Sentry ™

Famiglia:           Ginkgoaceae.

Paesaggio valore:    Un denso, fastigiato Ginkgo selezione che è segnalato per essere una cultivar inutile maschio. Un eccellente albero di medie dimensioni per i siti relativamente strette o le aree in cui si desidera una forma sorprendente verticale. Le foglie sono l'unico ventaglio delle specie e presentano molto buono, consistente, di colore autunno.

Altezza:            11 metri.

Larghezza:       5 metri.

Tasso di crescita:     Lento.

Habit:                Attentamente conico, denso.

Fogliame:          Unico a forma di ventaglio, metà verde foglie di svolta giallo brillante in autunno.

Fiori:                 Discrete, di sesso maschile.

Frutta:               Segnalato (all'estero) di essere inutile.

Corteccia:         Grigio. Fesse quando gli anziani.

Tolleranze:        Adattabile ad una vasta gamma di tipi di suolo. Calore moderato, l'inquinamento atmosferico.

Commenti:        Cresce in quasi tutte le situazioni, ma è meglio in umido, in profondità, terreno fertile in una posizione di ricezione pieno sole. Un albero molto longevo in condizioni ideali.

 

 

 


MAGNOLIA X 'GENIE'

Codice prodotto: CLT 9,5 H. 80-110 CM
Categoria: MAGNOLIE

45,00 IVA inclusa

MAGNOLIA X 'GENIE'

Perfetto per i piccoli giardini , una spettacolare Magnolia che delizia con una lunga fioritura la stagione primaverile-inizio estate , poi spesso si ripete in piena estate.

Genie è all'altezza del suo nome con il colore quasi magico, la fragranza e la forma.

La fioritura inizia con gemme nerastre-rosso , in posizione verticale e molto prominente in questo piccolo albero ben ramificato. Si aprono i fiori a tulipano di color marrone scuro con punte leggermente riflesse di magenta . Leggermente profumata spicca nel giardino primaverile come un faro nella notte.

Magnolia x 'genie' è un ibrido della cultivar M. soulangeana  e M. lilliflora , prodotto in Nuova Zelanda nel plantsman Vance Hooper.

Altro merito di questa magnolia è che il colore della sua fioritura rimane molto più stabile di altre magnolie.

Magnolia x 'genie' cresce dai 3 ai 4 metri di altezza e può essere impiantata in pieno sole o a mezz’ombra , l’importante è che abbia un terreno ben drenato coì che si può adattare bene anche su terreni umidi.

 


MAGNOLIA ‘VULCAN’

Codice prodotto: CLT 9,5 H. 70-80 cm
Categoria: MAGNOLIE

45,00 IVA inclusa

MAGNOLIA ‘VULCAN’

Magnolia ‘Vulcan’ è nata nel 1990 in Nuova Zelanda a Tikorangi nel vivaio di Mark e Abbie Jury  che hanno ibridato e selezionato una serie di nuove varietà una più bella dell’altra come ‘Iolanthe’, ‘Atlas’, ‘Athene’, ‘Black Tulip’, ‘Milk Way’ solo per citare le più note. In particolare M. ‘Vulcan’ è nata da un incrocio definito dagli esperti “coraggioso” tra la M. campbellii ‘Lanarth’ e M. liliflora.

Con la varietà ‘Vulcan’ dopo 180 anni di ibridazione delle magnolie è stata raggiunto un traguardo importante, la perdita della componente rosa viola che ha sempre caratterizzato tutte le varietà dalla Magnolia soulangeana in poi. Magnolia ‘Vulcan’ infatti è rossa, decisamente rossa senza altre sfumature e questo la fa distinguere immediatamente dalle altre.

E’ una pianta che cresce sino a 7/8 metri, quindi più che un arbusto è un piccolo albero con fiori che si formano sin da giovane età e sono di una bella forma, grandi 20/30 cm con 12 sepali rotondeggianti. Splendidi e vistosi sono anche i bocci, delle vere palle rosso scuro. I fiori hanno un profumo intenso e dolciastro che ricorda un po’ il melone.

M. ‘Vulcan’ tende a crescere piuttosto compatta, quasi fastigiata con una naturale guida centrale e quindi si presta bene per essere educata anche ad alberello. Va posizionata in giardino in pieno sole e in un posto di primo piano.

E’ abbastanza resistente al freddo, negli Stati Uniti, dove è arrivata prima che da noi, i cataloghi americani la classificano in zona 7 che prevede temperature di -14/-17° ma la resistenza al freddo  come sappiamo è variabile e influenzata dallo stato di maturazione della pianta, in particolare le magnolie da fiore soffrono per le gelate primaverili che se arrivano nel momento della fioritura possono comprometterla.

Per quanto riguarda le cure colturali, questa varietà è uguale a tutte le magnolie spoglianti.

Terreno. Vuole terreni freschi, fertili, profondi anche leggermente umidi ma non con acqua stagnante nella vicinanza delle radici.

Potature. Le potature si devono limitare alla rimonda dei rami secchi o danneggiati perché la potatura di tutte le magnolie limita la fioritura della stagione successiva.

Malattie. Le malattie più importanti sono quasi inesistenti.

Trapianto. Per il trapianto invece dobbiamo stare attenti, scegliere quando è possibile piante allevate in contenitore, con queste si può fare la piantagione in tutti i periodi dell’anno, mentre per le piante di zolla occorre trapiantare solo in primavera, subito prima della ripresa vegetativa e curare bene mettendo un tutore adeguato, annaffiare regolarmente per tutta l’estate successiva. Il trapianto delle magnolie in zolla è sempre un po’ difficoltoso e a volte non manca qualche dispiacere.

 


GINKGO BILOBA TIT

Codice prodotto: CLT 4 (VASO 18 CM) H.40-70 CM
Categoria: GINKGO BILOBA

33,00 IVA inclusa

GINKGO BILOBA TIT

Fra le tante specie di piante per i nostri giardini, nessuna ha una storia cosi interessante come il Ginkgo biloba. Il Ginkgo è infatti un fossile vivente, forse la pianta più antica oggi esistente al mondo, viveva al tempo dei dinosauri e si pensava che fosse scomparsa, poi fu riscoperta in una vallata della Cina dove era sopravvissuta a tutte le ere geologiche.

Dal momento della sua scoperta nel1754 hasuscitato sempre grande interesse e ora vive una seconda stagione, sia come pianta ornamentale che come pianta da frutto.

 I frutti assomigliano a piccole prugne e sono commestibili (in Cina ci sono già frutteti di Ginkgo di migliaia di ettari di), ma hanno un inconveniente: il gheriglio dopo la caduta dei frutti marcendo emette un odore molto sgradevole. Questo compromette l’uso ornamentale di questa pianta riprodotta per seme. Infatti, essendo il Ginkgo è una pianta dioica (esistono cioè piante maschili e piante femminili), nei giardini si utilizzano ovviamente solo piante maschili (che non fanno semi), ma con la riproduzione per seme si scopre il sesso della pianta solo quando essa raggiunge i 20 o 30 anni. Così, per essere certi di avere solo piante maschili, occorre rigorosamente inserire nei giardini solo cloni maschili di Ginkgo ottenuti d’innesto. Per fortuna in questa nuova seconda vita del Ginkgo si sono differenziate già tante varietà di cloni maschili dalla forma molto bella.

 Il clone più bello

Domandare a uno come me che i Ginkgo li coltiva e seleziona da tempo è come domandare ad una madre qual è il figlio più bello. Sicuramente una varietà stupenda e reperibile nei vivai più aggiornati è il Ginkgo biloba ‘Tit’, che ha una forma colonnare molto mossa, cresce bene e in autunno prima di cadere le foglie acquista una tonalità giallo oro cosi intenso da lasciare stupefatti.

Ginkgo biloba ‘Tit’ è una varietà di origine americana, da usare quando lo spazio è poco, piantato isolato, a gruppi o in alberature di vialetti. Cresce presumibilmente 10/12 metri in altezza, per 2 di larghezza. Come tutti i Ginkgo non ha nessuna malattia importante, non ha problemi di clima o di terreno, anche se stenta in quelli umidi. Lo smog cittadino, invece di danneggiarlo sembra che lo concimi. Le cure culturali sono praticamente inesistenti, necessita solo di una buona concimazione soprattutto i primi anni. Dopo il trapianto ha una difficoltosa ripresa vegetativa.

 

 


ACER RUBRUM “ OCTOBER GLORY“

Codice prodotto: CLT 4 (VASO 18 CM) H. 40-50 CM
Categoria: Acer rubrum

30,00 IVA inclusa

ACER  RUBRUM “ OCTOBER GLORY“

ALTEZZA  MAX 12 METRI

LARGHEZZA MAX9 METRI

MATURITA’  20-50 ANNI

COLORE AUTUNNALE : ROSSO BRILLANTE

ESPOSIZIONE : SOLE – MEZZ’OMBRA

INDICATO :

TANTI